Le erbe aromatiche possono essere utilizzate in ogni piatto per esaltarne il gusto e l’aroma.
E’ possibile utilizzarle fresche, ma anche conservarle dopo essiccatura o surgelarle.

Aglio (Allium sativum): erba della famiglia Gigliacee, presenta un bulbo con i bulbilli (spicchi), avvolti in tuniche secche, che si originano a partire dal “capo d’aglio”. Originario dell’Asia, viene coltivato nelle sue varianti bianca, rossa e rosa. Si consuma fresco o essiccato, in particolar modo nelle salse. Risulta più digeribile se privato del suo germoglio interno.
Scalogno (Alium ascalonicum): erba perenne della famglia Gigliacee, presenta bulbi aggregati e foglie cilindriche alte. Ha origini orientali e viene utilizzato per la preparazione di sottaceti e per aromatizzare le insalate.
Cappero (Capparis spinoso): pianta perenne appartenente alla famiglia Capparidacee, cresce spontaneamente, ma viene anche coltivato nel Mediterraneo. Dall’aspetto cespuglioso, ha foglie alterne tondeggianti di colore verde e bottoni fiorali (bacche), che vengono vendute sotto sale o sott’olio.
Prezzemolo (Petroselinum hortense): erba bienne della famiglia Apioidee, tipica del Mediterraneo. Ha foglie leggere dai bordi seghettati. E’ preferibile utilizzarlo fresco poichè, se conservato vengono alterate le sue proprietà. Utilizzato in particolare sul pesce.
Dragoncello (Artemisia dracunculus): erba perenne appartenente alla famiglia Asteroidee, proviene dalla Siberia e dal nord America. L’infuso in aceto aromatizza le insalate, mentre le sue foglie fresche, vengono utilizzate per i ripieni e per frittate.
Basilico (Ocymum basilicum): erba annua della famiglia Labiate. Originario dell’India. La sua applicazione più prestigiosa è il pesto alla genovese. Viene utilizzato anche come condimento per salse e insalate di pomodori.
Salvia: erba annuna appartenente alla famiglia Labiate Stachioidee, originaria del Mediterraneo e del Messico. Preziosa per la porchetta, arrosti e nelle focacce.
Rosmarino (Rosmarinus officinalis): arbusto sempreverde della famiglia Labiate, diffuso nel Mediterraneo. Foglie lineari e strettissime. Non esiste arrosto con patate non legato al rosmarino, ma è possibile trovarlo anche in zuppe e pizze.
Menta: erbacea perenne della famiglia Labiate Stachioidee, nasce nelle regioni temperate. Esistono numerose specie. Ha foglie opposte e infioresce diverse. Gustosa nelle insalate crude e cotte, soprattutto con le olive e nei carciofi.
Maggiorana (Maiorana hortensis): Appartenente alla famiglia Labiate Prasioidee, originaria dell’Asia. Ha foglie piccole e pelose, fiorellini bianchi e rosa. L’uso classico è nei ravioli con ricotta.
Origano (Origanum): Appartiene alla famiglia Labiate Stachioidee. Originario del Mediterraneo. Presenta foglioline rotonde, fiori rosa, bianchi o porpora. Indispensabile nella pizza e per aromatizzare pietanze a base di pomodori, arrosti, risotti e latticini.